Elisa: il secondo giudice della 4° edizione del Grande Concorso “Premiata da Supercut”

E’ ricominciato il Grande Concorso “Premiata da Supercut” che durerà dal 1 luglio al 15 agosto!

Per partecipare vi basterà condividere su Instagram o Facebook una fotografia di ciò che avete realizzato con i nostri tessuti, aggiungendo l’Hashtag #iosonosupercut.
Due saranno i possibili vincitori del concorso:
– chi otterrà più mi piace;
– chi otterrà la migliore valutazione da una giuria composta da appassionati e professionisti del settore.In premio riceveranno due metri di tessuto a scelta e un buono sconto da 40€.

Ecco l’intervista del secondo giudice del concorso di quest’anno:

Quando è iniziata la tua passione per il cucito?

In realtà è stata una cosa un po’ imposta all’inizio.
Dopo le scuole medie i miei genitori hanno deciso di farmi frequentare un istituto di moda perché me la cavavo con il disegno e sembravo interessata. Poi in realtà con il cucito ero negata, la mia professoressa mi scoraggiava molto invece di aiutarmi ad amarlo. Poi è diventato una specie di sfida, dovevo fare vedere che sarei riuscita ad uscire dall’ Istituto con il massimo dei voti e così è stato.
Da qui poi ho conosciuto il mondo cosplay che mi ha aiutato ad avvicinarmi ancora di più alla confezione, a volte anche articolata dei miei abiti tratti da film e anime Giapponesi.
Inoltre dopo il diploma ho iniziato a lavorare come modellista in alcune aziende di pronto moda nel veronese ampliando così le mie conoscenze anche a livello industriale.
La cosa è proseguita poi dopo la nascita del mio primo figlio sui social.

Cosa hai imparato durante questi anni di cucito?

Un sacco di cose e troppe poche! Mi rendo conto che in questi 20 anni ho avuto modo di approfondire tantissimo le mie conoscenze, ma spesso mi sento ancora molto impreparata!
“Nella vita non si è mai finito di imparare” è il mio motto quotidiano e non nego di cercare di continuo cose nuove da fare per approfondire l’ argomento cucito e non solo.

A cosa ti ispiri mentre crei?

Ai miei bambini prima di tutto, ma credo semplicemente al mio quotidiano, a ciò che potrebbe servire a me e a chi ha scelto di seguirmi sui social, che spesso mi somiglia molto, per cui credo di poter trattare ispirazione anche dalle persone che ho la fortuna di conoscere ogni giorno.

Usi dei cartamodelli?

Si, io stessa li creo e non smetto mai di studiarli, migliorarli e aggiornarli.
La modellistica non è fatta solo di regole, ma anche del giusto estro.

Che consiglio puoi dare?

Quello di essere sempre stimolati da nuovi progetti, non fermarsi mai a fare sempre il solito per la paura di sbagliare. Considerare gli errori come le nostre più grandi opportunità di miglioramento! 
Spaziare, sbagliare ed imparare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *